Tuesday, February 26, 2008

Tra l'incudine e il martello (cercasi falce disperatamente)

Ci risiamo. In Italia è un evento ricorrente a scadenza praticamente annuale, una sorta di Natale politico: una nuova elezione è alle porte e presto nascerà un "nuovo" governo. Che cosa abbia di nuovo il futuro gruppo che cercherà di tenere le redini di questo cavallo azzoppato che si chiama Italia non si è ben capito. Sia il Popolo delle Libertà (negate) che il Partito Democratico (la quale abbreviazione, PD, suona una bestemmia bella e propria) hanno al loro interno (ma anche esterno, fianchi, ombelico e piedi) gente vecchia, ammuffita, ammanicata, corrotta e completamente votata al conservativismo piuttosto che al progressismo. Ancora una volta gli italiani si ritroveranno, matita in mano, a scegliere tra l'incudine e il martello; tra la mer*a fino al collo e la mer*da fino al collo con profumino in dotazione per coprire almeno la puzza. E che puzza! Italiani, amici, conoscenti...qui la lotta si fa dura. Ma è proprio quando la lotta si fa dura che i duri cominciano a l...asciare. La matita sarebbe da metterla da ben altra parte! non so voi, ma tra lo psiconano e Topo Gigio io scelgo Ryanair...

No comments: