Thursday, October 02, 2008

S.U.S.


E’ un momentaccio. L’America è una nave che affonda, l'Europa (come sempre) è a bordo senza scialuppa di salvataggio, i ghiacciai in Groenlandia recedono di 38m al giorno, la speculazione impazza, i prezzi delle case precipitano, la disoccupazione aumenta, l'Alitalia non ha né più ali né tanto meno l'Italia, l’Inter di Mourinho non vince e Berlusconi ha il mal di schiena. Robe da far fregare le mani a Nostradamus. Gli italiani sono sempre italiani: insensiti (per troppa propaganda), imbambolati (per troppa tv) pessimisti (per vocazione), creduloni (per comodità) ed ignoranti (per convenienza). Il mondo affonda ma la gente preferisce guardare l'Isola dei Famosi (dove la gente naufraga ma non affoga). A volte mi dico che ci sarà pure un motivo se attivisti, ribelli e rivoluzionari non ne siano mai nati molti in questo Paese. L'Italia ha sempre e solo prodotto santi o criminali - spesso le figure coincidono. Persino i poeti ed i navigatori hanno tirato i remi in barca. Ma tanto a noi che ce frega? Come dice Orietta Berti: finché la barca va (a fondo), lasciala andare...

No comments: