Wednesday, November 18, 2009

Verso la Meta


“Un falco volava nel cielo al mattino,
ricordo quel tempo quand’ero bambino.
Io lo seguivo nel rosso tramonto,
dall’alto di un monte scoprivo il suo mondo…”

Angoscia ,volendo, paura del vuoto.
Di ali tremanti che trillano al moto.
Di code sbattute tra magre stagioni,
planando sull’onda di arcaiche tensioni.

La terra promessa infondo al migrare
intrisa di luce che abbaglia, che assale.
Lo stormo si è perso nel lungo travaglio.
Partire, lasciare. Non vedo lo sbaglio.

“E allora eha, eha, eha , eha, eha
e allora eha, eha, eha, eha, eha….”

No comments: