Wednesday, June 07, 2006

Il Queensland: flora e fauna (Parte II)











In Australia non ci sono solo bestie aggressive. L’Australia e’ un Paese affascinante sia dal punto di vista geologico ma, soprattutto, da quello ambientale. Un esempio su tutti: qualche anno fa e’ stata scoperta, per puro caso, in una parte piccolissima della foresta pluviale, la specie piu’ vecchia di antiche mai registrata nella storia della scienza ambientale. Si dice sia l’anello di congiunzione tra la preistoria ed oggi. Gli aborigeni stessi, a dispetto dei maltrattamenti ed abusi ricevuti dall’ “uomo bianco” nel corso degli anni, sono, dal punto di vista antropologico, i discendenti piu’ prossimi agli uomini primitivi. Tornando agli animali, speciale menzione meritano i Possums, anch’essi marsupiali, simili ad una sorta di orsetto di citta’. I possums si sono adattati perfettamente alla vita urbana (sono gli “ultimi sopravvissuti”). Si muovono agilmente tra tetti e balconi, si cibano di fiori, piante (di solito tue e avanzi che trovano nella spazzatura e, quando di fanno la cacca sul terrazzo, ti fanno due occhioni languidi che di prenderli a calci in culo non te la senti proprio. Tra gli uccelli (ce ne sono un’infinita’), i miei preferiti sono in assoluto i Rainbow Lorikeets (pappagallini colorati), i cockatoos (nel primo riquadro) ed i kookaburras (della famiglia del martin pescatore). Tra le numerose specie di pippistrelli sparsi per la regione, le cossiddette “flying foxes” (volpi volanti), conosciute anche come pippistrelli della frutta, meritano una menzione speciale (secondo riquadro). Nell’aspetto ricordano moltissimo dei pippistrelli giganti (la loro apertura alare puo’ superare il metro di ampiezza e possono pesare piu’ di un kilo) ma sono in realta’ molto piu’ simili all’uomo che al pippistrello. Le flying foxes, al contrario dei pippistrelli, ci vedono benissimo e non si cibano di insetti bensi’ di nettere d’eucalipto e frutta. Vederli arrivare puntualmente ogni sera al calar del sole in vere e proprie flotte e’ una delle cose che mi rimarranno per sempre impresso.

No comments: